Facoltà di Architettura

Densità spaziale e densità relazionale nella "metropoli territoriale"

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.author Mariano, Carmela
dc.date.accessioned 2012-07-18T06:44:44Z
dc.date.available 2012-07-18T06:44:44Z
dc.date.issued 2012-07-01
dc.identifier.citation C. Mariano, Densità spaziale e densità relazionale nella "metropoli territoriale", in Hortus n. 58 Luglio 2012 en_US
dc.identifier.issn 2038-6095
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/123456789/537
dc.description.abstract La dimensione fisica della metropoli territoriale è aumentata a dismisura e la dispersione del sistema insediativo su una superficie così ampia genera un rapporto di densità variabile che presenta indici abbastanza elevati nelle aree più centrali e negli ambiti della città consolidata, interessati dai macro segni architettonici dei piani unitari di lottizzazione e di edilizia economica e popolare di prima generazione, e indici molto bassi nelle aree più esterne e periferiche, in cui la difficoltà di perimetrare i tessuti dell’urbanizzazione diffusa aumenta la difficoltà di intervento dal punto di vista progettuale. Ma la metropoli territoriale non è altra cosa rispetto alla città moderna e compatta, la comprende e ne costituisce una sua evoluzione, è il risultato di dinamiche interne, di forze centrifughe delle città che crescono verso l’esterno e di forze centripete della campagna che subisce processi di urbanizzazione che tendono progressivamente ad accerchiare ed annettere le stesse città. en_US
dc.language.iso it en_US
dc.publisher Hortus en_US
dc.subject densità, diffusione urbana, riuso en_US
dc.title Densità spaziale e densità relazionale nella "metropoli territoriale" en_US
dc.type Article en_US


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

Search DSpace


Advanced Search

Browse

My Account