Facoltà di Architettura

Innovazione tipo-tecno-morfologica degli spazi per la consultazione del sapere. Caratteri evolutivi e fattori bioecologici nella progettazione ambientale dell'i-mediatheque

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.author Castagno, Tania
dc.date.accessioned 2012-01-29T16:55:52Z
dc.date.available 2012-01-29T16:55:52Z
dc.date.issued 2008-12
dc.identifier.citation Castagno, Tania. Innovazione tipo-tecno-morfologica degli spazi per la consultazione del sapere. Caratteri evolutivi e fattori bioecologici nella progettazione ambientale dell'i-mediatheque. Tesi di Dottorato in Progettazione Ambientale. Tutors: Salvatore Dierna, Fabrizio Tucci. Coordinatore del Dottorato: Giorgio Peguiron. Roma: Università degli Studi "La Sapienza", 2008. Monografia - Testo a stampa en_US
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/123456789/109
dc.description.abstract La tesi affronta il tema attuale e di rilevante contemporaneità, alla luce della Direttiva comunitaria del 16/12/2002 n. 2002/91/CE, avente per oggetto l’innovazione tipologica, tecnologica e morfologica degli spazi quali biblioteche e mediateche nella più moderna accezione stringata e concisa, che ne sottolinei appunto l’aspetto innovativo, di i-mediateque, intesa come organismi edilizi e spazi, dedicati ad attività per la consultazione del sapere, nodo di comunicazione, ricerca, incontro e studio. Da un punto di vista scientifico l’interesse della ricerca riguarda, in particolare, il complesso delle relazioni tra le istanze della progettazione delle moderne biblioteche-mediateche e la cultura e le metodologie della progettazione bioecologica. Ancor più nello specifico, la tesi si basa sulla necessità di strutturare l’ iter progettuale degli spazi i-mediateque secondo un quadro di insieme che concerna i caratteri evolutivi dei requisiti prestazionali morfologici e tecnologici di riferimento, propri dei sistemi artificiali quanto naturali e che si configurano come strumenti imprescindibili nella progettazione ambientale. Tale indagine percorre in primis una lettura critica ed oggettiva dello stato dell’arte, ricostruendo e analizzando lo scenario dei riferimenti normativi e teorico-scientifici più significativi relativi alla tematica trattata, nel contesto del panorama internazionale, al fine di costituire un background di riferimento ed un quadro completo di riferimento, preciso e di facile comprensione, a cui far riferimento successivamente per i presupposti necessari ad identificare le linee strategiche progettuali e metodologiche fondamentali. In quest’ottica la tesi costituisce un contributo originale ed innovativo nell’esplorazione delle possibilità operative connesse all’elaborazione di un modello aperto e flessibile a supporto e controllo dei requisiti spaziali, funzionali e tecnologici della progettazione degli spazi i-mediateque, nel rispetto della contemporanea domanda istituzionale e della complessa evoluzione del ruolo culturale e sociale degli spazi per la consultazione del sapere. en_US
dc.language.iso it en_US
dc.publisher Università degli Studi di Roma "La Sapienza" en_US
dc.subject progettazione ambientale en_US
dc.subject innovazione tipo-tecnologica en_US
dc.subject tecnologie bioclimatiche en_US
dc.subject eco-sostenibilità en_US
dc.subject efficienza energetica en_US
dc.subject bilbioteca en_US
dc.subject mediateca en_US
dc.title Innovazione tipo-tecno-morfologica degli spazi per la consultazione del sapere. Caratteri evolutivi e fattori bioecologici nella progettazione ambientale dell'i-mediatheque en_US
dc.type Book en_US


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

Search DSpace


Advanced Search

Browse

My Account